The discipline of hope

And there it was, one of that rare zen moments everyone experience once in while. Mind/heart/stomach came all together and a shift happened. I am shifted, enlightened, transformed by a collective intelligence driven by feminism, solidarity, recognition of each others and most of all thanks to people who looks and experience life in one of the most difficult condition of confinement.

Share

Worst is a word, whose echo depends on the vastness of the cave

Two years ago the main struggle in mine and my twins lives was making sense of my partner’s / their father’s suicide and one of the twins’ fresh diagnosis of type 1 diabetes, a chronic condition.

We entered 2020 with the quiet hope of resilience.

A few days after the start of spring in the northern hemisphere, we are in an almost total lock down, initiated by the news from Italy. In few weeks we went from no schools of any grade running, to everything but services of public use shut down; younger of 18 years old and older of 65 years old forbidden to exit their homes; police officers going from door to door and checking if people, who have received an order for self-quarantine and isolation, comply with it.

Continue reading “The discipline of hope”
Share

Principi femministi di internet

Share

Principi femministi di internet 2.0 – una traduzione (da migliorare)

Principi Femministi di internet (PDF)

Preambolo – Un internet femminista si impegna a dare potere al maggior numero di donne e soggetti_e queer – nel rispetto delle proprie diversitè – per godere in maniera completa dei propri diritti, partecipare al piacere e al gioco e smantellare il patriarcato. Tutto questo, integrando le realtà di ognuna_o, contesti e specificità – incluse età, disabilità, sessualità, identità di genere ed espressione, condizioni socio-economiche, convinzioni religiose e politiche, provenienze etniche e/o razza. I principi chiave enumerati di seguito sono critici per realizzare un internet femminista.

Continue reading “Principi femministi di internet”
Share

Esmeralda, internet per le bambine

Share

favole italiane

Esmeralda, internet per le bambine

Favola letta dall’autrice con scuse anticipate per la dizione.
Musica:
Light by onlymeith (c) copyright 2018 Licensed under a Creative Commons Attribution Noncommercial (3.0) license. Ft: airtone

C´era una volta una bambina che viveva in una casa piccola e semplice, senza internet. Era l’unica della sua classe a non avere internet e per questo doveva essere sempre sicura di avere tutti i compiti e gli esercizi.

I suoi genitori credevano che internet facesse male ai bambini e ancora di più alle bambine. Le avevano spiegato, prima ancora di imparare a leggere e scrivere che internet non voleva bene alle bambine.

Continue reading “Esmeralda, internet per le bambine”
Share